“Lucky”, un ritorno da re
15 Aprile 2019
rally sanremo
Lucky, trionfo “storico” a Sanremo
29 Aprile 2019

Decisiva l’ultima ps Breen recupera 11” Skoda batte Ford e vince il Sanremo

Il Corriere Dello Sport – Stadio (14/04/2019)

La «specialona» Testico-Colle d’Oggia di 34 km ha deciso il vincitore del 66° Rally di Sanremo. La prova-maratona, con l’insidia della pioggia, è andata all’irlandese Craig Breen su Skoda Fabia, navigatore Paul Nagle, che imponendosi con un distacco di 15” (nel aveva 11) ha battuto Simone Campedelli e Tania Canton su Ford Fiesta. Finale con colpo di scena, quindi, che ha visto un de- gno successore nell’Albo d’Oro al «filotto» di Andreucci e confermato le grandi emozioni che riesce sempre a strappare una gara come il Sanremo. Ultimo atto Il meteo incerto fino all’ultimo momento, le ricognizioni, la scelta degli pneumatici. Alla fine Breen (Meteco Corse) e Campedelli sono partiti con le stesse gomme ma la Skoda ha iniziato a recuperare circa mezzo secondo a chilometro tra Testico e Colle d’Oggia. Prova speciale da maratoneti e mozzafiato, con Breen a poter contare soprattutto sull’esperienza maturata al mondiale dove le ps sono spesso lunghe.

Grande rammarico per Campedelli e la Fiesta, staccati alla fine di appena 4”3 su un’ora e 40 di gara. Anche l’anno scorso si erano piazzati al secondo posto. A completare il podio del Sanremo Giandomenico Basso con l’altra Skoda Fabia (distaccato di 32”9). Per il Campionato italiano c’è invece ancora tanta messa a punto da fare per la debuttante Citroen C3 di Rossetti-Mori (alla fine staccata di 1’) e per la Volkswagen Polo di Crugnola-Ometto (1’17”). Da registrare la prestazione da manuale dei piloti di casa, gli imperiesi Ameglio-Marinotto, che hanno concluso il Sanremo al 15° posto assoluto con la loro Peugeot 106. I vincitori delle 10 Ps. Nei 10 tratti cronometrati a prevalere è stato Campedelli con 5 vittorie, seguito da Breen con 3. Una a testa invece le affermazioni per Basso e Crugnola.

Storico a Lucky e Pons – La coppia Lucky-Pons ha vinto il Sanremo-Storico portando la Lancia Delta Integrale V16 sul gradino più alto del podio (cosa che ha fatto battere non poco il cuore ai tifosi) e imponendosi sulla insidiosa Porsche 911 di Da ZancheDe Luis (che si era imposta lo scorso anno). Una vittoria pesante per Lucky Battistolli e Fabrizia Pons che guidano la classifica del Campionato europeo (si erano già imposti in Costa Brava).

Settimo posto per Fassina che ha avuto l’onore, e il coraggio, di portare in gara una Lancia Stratos. Coppa dei fiori Tra i «maghi» della regolarità vittoria per distacco di Vellano-Molina su una splendida Audi 80 Quattro che si sono imposti su Giugni-Leva su Renault Alpine A110 e su Leva-Leva con la Alfa Romeo Giulia GT Veloce. Grande folla Anche ieri grande folla intorno al rally. Sulle prove speciali, nonostante condizioni meteo «capricciose», e in una Sanremo a tratti piacevolmente soleggiata che ha visto migliaia di spettatori al parco assistenza su lungomare e piazzale

Dapporto e curiosare intorno al parco chiuso a Pian di Nave. Un successo di immagine per le case automobilistiche, la conferma che il Sanremo rimane uno degli appuntamenti più amati dai tifosi (moltissimi arrivati da Basso Piemonte, Veneto e Toscana). Tripudio all’arrivo Nonostante il meteo variabile grande folla per le premiazioni davanti al casinò. Epilogo di uno dei Rally di Sanremo più belli degli ultimi anni.